/upload/header/investor.jpg

Datalogic: l’assemblea degli azionisti approva il bilancio per l’esercizio 2006


Ricavi consolidati a 381,6 milioni (+85,3% rispetto ai 205,9 del 2005), margine operativo lordo consolidato (EBITDA) a 38,2 milioni di Euro (+21% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente), Risultato operativo ordinario (EBITNAR) a 26 milioni di Euro (+5%). Utile netto di esercizio consolidato pari a 4,1 milioni di Euro (13 milioni nel 2005).

Dividendo a 0,06 Euro per azione (stacco della cedola 7 maggio, pagamento 10 maggio).

Nominato il Consiglio d'Amministrazione e il Collegio Sindacale per il biennio 2007 - 2008.

Autorizzato il CdA ad effettuare operazioni di buy-back.

Bologna, 19 aprile 2007 - L'Assemblea ordinaria degli azionisti di Datalogic ha approvato oggi il bilancio al 31 dicembre 2006 ed ha deliberato la distribuzione di un dividendo pari a 0,06 Euro per azione.

Il dividendo - che nell'esercizio precedente era stato di 0,22 Euro per azione - prevede lo stacco della cedola (n. 1) il 7 maggio e il pagamento a partire dal 10 maggio 2007. Si ricorda che in data 8 maggio 2006, in seguito all'operazione di frazionamento azionario secondo il rapporto di conversione 4:1, il valore nominale delle azioni ordinarie si è ridotto da 2,08 a 0,52 Euro.

Nel 2006, i ricavi sono cresciuti dell'85,3% attestandosi a 381,6 milioni di Euro (205,9 milioni al 31 dicembre 2005). 

Il Margine Operativo Lordo si è attestato a 38,2 milioni di Euro (+21% rispetto ai 31,5 milioni del 2005); il Risultato operativo ordinario (Ebitnar), pari a 26 milioni di Euro (24,8 milioni nel corso dell'esercizio precedente), risulta in crescita del 5%. L'utile netto consolidato raggiunge a quota 4,1 milioni di Euro (13 milioni nel corrispondente periodo dell'esercizio precedente).

La posizione finanziaria netta di Datalogic al 31 dicembre 2006 è negativa per 58,3 milioni di euro, in forte miglioramento rispetto a quella al 31 dicembre 2005 (negativa per 125,7 milioni di euro), per effetto principalmente dell'operazione di aumento di capitale per 76,6 milioni di euro perfezionato nel corso del mese di gennaio. Nel quarto trimestre il gruppo ha comunque generato Euro 8,1 milioni di cassa (di cui 4,2 assorbiti dall'attività di acquisto di azioni proprie).

Nel corso della riunione sono stati nominati i membri del CdA e del Collegio Sindacale di Datalogic S.p.A. che rimarranno in carica fino all'approvazione del bilancio al 31 dicembre 2008.

Per quanto riguarda il Cda sono stati confermati amministratori Romano Volta, Presidente e fondatore di Datalogic, Roberto Tunioli, Pier Paolo Caruso, Giancarlo Micheletti, Alberto Forchielli, Umberto Paolucci (amministratore indipendente), Elserino Piol (amministratore indipendente), Gabriele Volta, Valentina Volta,  Angelo Manaresi (amministratore indipendente), John O'Brien, Giovanni Tamburi e Lodovico Floriani.

Il Collegio Sindacale invece sarà  presieduto da Stefano Romani ed è composto da Massimo Saracino e Mario Stefano Luigi Ravaccia quali sindaci effettivi, e da Stefano Biordi e Patrizia Passerini in qualità di sindaci supplenti.

L'Assemblea, inoltre, ha confermato alla società  PricewaterhouseCoopers S.p.A. l'incarico per la revisione e la certificazione del bilancio civilistico e consolidato del Gruppo anche per il triennio 2007 - 2009.

Nel corso della riunione, è stato autorizzato il Consiglio di Amministrazione ad effettuare operazioni di acquisto e di vendita di azioni proprie. Le operazioni di buy-back trovano motivazione nella volontà di Datalogic di svolgere un'azione stabilizzatrice che migliori la liquidità del titolo.

Più in dettaglio, l'autorizzazione riguarda l'acquisto, e la loro successiva disposizione, fino ad un massimo di 6.000.000 azioni ordinarie Datalogic S.p.A. - pari al 9,43% del capitale sociale - per il periodo intercorrente tra la data odierna e quella in cui l'Assemblea sarà convocata per l'approvazione del bilancio per l'esercizio 2007, ovvero 18 mesi.

Secondo il piano approvato il prezzo di acquisto per ogni azione ordinaria sarà  compreso tra il valore nominale di 2 Euro e 20 Euro.

Nel corso dell'Assemblea riunita in seduta straordinaria, infine, sono state approvate alcune modifiche allo Statuto sociale, in particolare è stato inserito l'art. 23 titolato "Dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari" al fine di adeguare lo Statuto alle disposizioni della Legge n. 262 del 28/12/2005 e del D.lgs n. 303 del 29/12/2006.

"La Società ha superato gli obiettivi dichiarati al momento della quotazione nel marzo del 2001 - ha commentato Roberto Tunioli - ci rendiamo conto che le aspettative ora sono ancora maggiori ed il nostro impegno è di continuare a stupire positivamente il mercato."