/upload/header/investor.jpg

Datalogic (Star: DAL.MI): approvato il progetto di bilancio al 31 Dicembre 2006

Ricavi consolidati per 381,6 milioni di Euro (+85% rispetto al 2005)

Cresce la redditività: Margine operativo lordo consolidato (EBITDA) a 38,2 milioni di Euro (+21% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente), Risultato operativo ordinario (EBITNAR)* a 26 milioni di Euro (+5%). Utile netto di esercizio consolidato pari a 4,1 milioni di Euro (13 milioni nel 2005). Proposta di dividendo a 0,06 Euro per azione (stacco della cedola 7 maggio). Posizione finanziaria netta consolidata negativa per 58,3 milioni di Euro (in forte miglioramento dai 125,7 milioni alla fine del 2005)

Bologna, 14 febbraio 2007 - Il CdA di Datalogic, società quotata presso il segmento Star, attiva nella progettazione, produzione e distribuzione di sistemi per la lettura di codici a barre e RFID (sistemi di identificazione tramite radiofrequenza) - ha approvato oggi il progetto di bilancio al 31 dicembre 2006.

Nel corso del 2006 i ricavi hanno raggiunto quota 381,6 milioni di Euro, con un incremento dell' 85% rispetto ai 205,9 milioni dell'anno precedente.

Il Consiglio di Amministrazione proporrà all'Assemblea degli azionisti, che sarà convocata per il 19 Aprile 2007, un dividendo pari a 0,06 Euro per azione ordinaria (stacco della cedola il 7 maggio e pagamento a decorrere dal 10 maggio 2007).

Il perimetro di consolidamento del Gruppo è variato rispetto aI 2005, poiché i ricavi del 2006 includono anche il fatturato della società americana PSC, acquisita alla fine dello scorso esercizio e consolidata a partire dal mese di dicembre 2005 (periodo in cui la società ha registrato un fatturato di oltre 19 milioni di Euro).

A parità di perimetro di consolidamento, i ricavi del 2006 di Datalogic sono comunque in crescita e risultano pari a 203,6  milioni di Euro (+9% rispetto al 2005).

Relativamente alla redditività, il Margine operativo lordo (Ebitda) si attesta a 38,2 milioni di Euro e migliora del 21% rispetto ai 31,5 milioni del 2005. Il Risultato operativo ordinario  (Ebitnar), pari a 26 milioni di Euro (24,8 milioni nel corso dell'esercizio precedente), risulta in crescita del 5%.

Il 2006 chiude con un utile netto consolidato di 4,1 milioni di Euro (13 milioni nel corrispondente periodo dell'esercizio precedente), in consistente miglioramento rispetto all'utile registrato al 30 settembre 2006 pari a 1,4 milioni di Euro. Tale risultato è stato influenzato in modo significativo dalle performance negative registrate dalla società PSC (in gran parte riferibili ad attività straordinarie e non ricorrenti). Sono stati infatti contabilizzati 2,5 milioni per spese conseguenti all'acquisizione della società e sono stati accantonati 1,9 milioni al fondo ristrutturazione aziendale; infine, sono stati registrati ammortamenti di immobilizzazioni immateriali conseguenti sempre all'acquisizione per 2,4 milioni di Euro.

Va comunque segnalato il recupero di profittabilità da parte di PSC nel corso del 2006; la società ha infatti registrato nel quarto trimestre un EBITDA pari a 4,2 milioni di Euro in notevole crescita rispetto ai trimestri precedenti (350 mila Euro nel primo trimestre, 1,3 milioni nel secondo e 2,6 milioni nel terzo).

Relativamente alle singole aree di business, la divisione Data Capture ha realizzato ricavi per 309,3 milioni di Euro (+111% rispetto al 2005), mentre la divisione Business Development ha raggiunto 72,3 milioni (+22% rispetto ai 59,4 milioni del 2005).

Tutte le aree geografiche risultano in crescita; in particolare l'area Nord America (+129%) e l'area Resto del Mondo (+131%).

La posizione finanziaria netta di Datalogic al 31 dicembre 2006 è negativa per 58,3 milioni di euro, in forte miglioramento rispetto a quella al 31 dicembre 2005 (negativa per 125,7 milioni di euro), per effetto principalmente dell'operazione di aumento di capitale per 76,6 milioni di euro perfezionato nel corso del mese di gennaio. Nel quarto trimestre il gruppo ha comunque generato Euro 8,1 milioni di cassa (di cui 4,2 assorbiti dall'attività di acquisto di azioni proprie).

Da evidenziare che anche nell'esercizio appena concluso, gli investimenti  in attività di Ricerca e Sviluppo - interamente addebitati a conto economico - sono stati pari a 26,3 milioni di Euro (7% dei ricavi) con un incremento dell' 80% rispetto al 2005.

Si rende noto infine che l'attività di revisione del progetto di bilancio non è ancora stata finalizzato e che la relazione della società di revisione verrà pertanto messa a disposizione entro i termini di legge. Si segnala infine che il conto economico e lo stato patrimoniale allegati rappresentano schemi riclassificati e come tali non oggetto di verifica da parte degli auditors.

"L'integrazione con la Società PSC sta procedendo molto positivamente - ha dichiarato Roberto Tunioli, Amministratore Delegato della Società - Ora possiamo valutare nuove opzioni di crescita per accelerare lo sviluppo del Gruppo".