/upload/header/investor.jpg

Datalogic (Star: DAL.MI). Approvato dal Consiglio di Amministrazione il progetto di bilancio al 31 dicembre 2010: Datalogic chiude il 2010 con risultati in forte crescita!

• Datalogic chiude il 2010 in forte crescita:
   - Ricavi di vendita in aumento del 25,9% a 392,7 milioni di Euro rispetto a 311,9 milioni di Euro registrati nel 2009;
   - Margine Operativo Lordo (EBITDA) più che raddoppiato a 49,8 milioni di Euro rispetto a 19,6 milioni di Euro dell’esercizio precedente, con un EBITDA margin del 12,7%;
   - Utile netto a 18,0 milioni di Euro rispetto ad una perdita di 12,2 milioni di Euro riportata nel 2009.
• Posizione finanziaria netta negativa in miglioramento a 76,5 milioni di Euro rispetto a 100,5 milioni di Euro al 31 dicembre 2009 (sarebbe stata pari a 55,5 milioni di Euro senza l’acquisizione di Evolution Robotics Retail Inc.). 
• Proposto un dividendo pari a 15 centesimi di Euro per azione (payout del 49%).

Bologna, 7 marzo 2011 – Il Consiglio di Amministrazione di Datalogic S.p.A. (Borsa Italiana S.p.A.: DAL), società quotata presso il Mercato Telematico Azionario – Segmento Star – organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A. (“Datalogic”) e leader nel mercato dei lettori di codici a barre, di mobile computer per la raccolta dati, di sistemi a tecnologia RFID e visione, ha approvato in data odierna il progetto di bilancio civilistico e il bilancio consolidato al 31 dicembre 2010.

Il 2010 chiude con un utile netto consolidato di 18,0 milioni di Euro in netta controtendenza rispetto alla perdita di 12,2 milioni di Euro registrata nel 2009. Tale risultato, estremamente positivo, conferma la validità delle decisioni strategiche intraprese e della capacità dell’azienda di programmazione a lungo termine.

L’Amministratore Delegato di Datalogic, Mauro Sacchetto, ha così commentato: “Non possiamo che essere soddisfatti dei risultati raggiunti nel 2010, in assoluto i migliori conseguiti dal Gruppo e ottenuti in un contesto di mercato ancora estremamente difficile. Questi numeri confermano ancora una volta la capacità di Datalogic di guardare oltre il contingente e riuscire ad anticipare gli scenari di mercato futuri e di cogliere pienamente tutte le opportunità di crescita nel mondo.

Gli obiettivi per i prossimi anni sono chiari e definiti e vedranno il Gruppo essere, ancora una volta, protagonista e rafforzarsi nei mercati con maggiori margini di crescita come quello dell’ADC e dell’ Industrial Automation. Inoltre, grazie alla forza di un Gruppo efficiente, veramente multinazionale e ad alta specializzazione tecnologica, siamo convinti di poter migliorare nei mercati fino ad oggi marginali, ma che stanno crescendo a ritmi velocissimi e superiori ad Europa e America, come quelli dell’Area Bric.

I continui e consistenti investimenti effettuati negli anni in Ricerca&Sviluppo e la realizzazione di soluzioni tecnologiche ad alto valore ci hanno permesso infine di crescere a tassi superiori a quelli dei mercati di riferimento, pari a circa l’8%, di guadagnare quote di mercato sui principali competitor e di raggiungere in anticipo gli obiettivi prefissati”.

Nel 2010 i ricavi delle vendite si attestano a 392,7 milioni di Euro in crescita del 25,9% rispetto ai 311,9 milioni di Euro dell’esercizio precedente. A cambi Euro/Dollaro costanti l’aumento rispetto all’esercizio precedente sarebbe stato leggermente inferiore (23%).

Il Margine Operativo Lordo (EBITDA) è salito a 49,8 milioni di Euro, più che raddoppiato rispetto ai 19,6 milioni di Euro del 2009 e con una incidenza sui ricavi (EBITDA margin) che ha raggiunto il 12,7% rispetto al 6,3% dell’esercizio precedente. Tale risultato comprende costi operativi per 143,2 milioni di Euro, in crescita del 13% rispetto ai 126,3 milioni di Euro nel 2009, che risentono di costi non ricorrenti relativi all’acquisizione di Evolution Robotics Retail pari a 461 mila Euro, e di maggiori costi variabili attribuibili alla crescita del fatturato (+26% rispetto al 2009) e principalmente costituiti da spese commerciali e di marketing, bonus e commissioni.

I costi relativi alla Ricerca e Sviluppo risultano pari a 26,3 milioni di Euro con un’ incidenza del 7% circa sul fatturato.

L’EBITANR¹  si attesta a 38,1 milioni di Euro rispetto ai 6,2 milioni di Euro registrati nel 2009.

Gli oneri finanziari si attestano a 6,7 milioni di Euro rispetto a 6,4 milioni di Euro nel 2009 mentre le perdite su cambi si riducono a 0,2 milioni di Euro rispetto a 0,7 milioni di Euro. Dopo imposte pari a 10,2 milioni di Euro, l’utile netto si attesta a 18,0 milioni di Euro rispetto ad una perdita di 12,2 milioni di Euro conseguita nell’esercizio precedente.

La posizione finanziaria netta al 31 dicembre 2010 risulta negativa per 76,5 milioni di Euro, in forte miglioramento rispetto ai 100,5 milioni di Euro al 31 dicembre 2009 grazie all’elevata generazione di cassa avvenuta nel corso del secondo semestre dell’esercizio e nonostante l’acquisizione di Evolution Robotics Retail avvenuta il primo luglio 2010 che ha comportato un esborso pari a 20,96 milioni di Euro. In particolare si evidenzia l’elevata generazione di cash flow operativo pari a 34,3 milioni di Euro derivante dal buon andamento della redditività operativa e dalla riduzione del c.d. trade working capital pari a 2,7 milioni di Euro.

Il capitale circolante netto è pari a 27,2 milioni di Euro al 31 dicembre 2010 in diminuzione di 15,9 milioni di Euro rispetto ai 43,2 milioni di Euro al 31 dicembre 2009.

Anche il quarto trimestre dell’esercizio conferma il trend positivo con ricavi delle vendite in aumento a 101,5 milioni di Euro (+16,9% rispetto al quarto trimestre 2009), il Margine Operativo Lordo (EBITDA) in crescita del 24,9% a 10,9 milioni di Euro e l’utile netto quasi raddoppiato a 3,5 milioni di Euro rispetto al quarto trimestre 2009.

Tutte le Divisioni Operative del Gruppo hanno registrato risultati di crescita molto sostenuti nell’esercizio sia in termini di ricavi di vendita che di redditività. Le tre principali divisioni hanno evidenziato un forte recupero di marginalità evidenziando un rapporto EBITDA/Ricavi di vendita pari al 12% circa ciascuna.

La Divisione Datalogic Automation, specializzata nella produzione di sistemi di identificazione automatica barcode, RFID e visione e che rappresenta il 23% del fatturato consolidato, ha registrato una crescita del 35,4% rispetto al 2009 con un fatturato di 90,6 milioni di Euro (26 milioni di Euro nel quarto trimestre 2010, +40,5% su base annua).

Datalogic Mobile, specializzata nella produzione di mobile computer ad uso professionale e che rappresenta il 22% del fatturato consolidato, ha registrato una crescita del +28,8% con ricavi di vendita per 87,7 milioni di Euro (24,6 milioni di Euro nel quarto trimestre, +9% su base annua).

La Divisione Datalogic Scanning, specializzata nella produzione di lettori di codici a barre fissi per il mercato retail e di lettori manuali e che rappresenta il 46% del fatturato consolidato, è cresciuta del 24% circa con un fatturato superiore a 181,6 milioni di Euro (43,5 milioni di Euro nel quarto trimestre 2010, +13% su base annua).

La Divisione Business Development (che include la società Informatics Inc. e la neo acquisita Evolution Robotics Retail Inc.) ha invece registrato un aumento del 9% a oltre 33 milioni di Euro.

Di seguito si forniscono le vendite (comprensive dei ricavi infrasettoriali) e i risultati di settore (prima dei costi e ricavi non ricorrenti e degli ammortamenti derivanti da acquisizioni - EBITANR) per l’esercizio 2010 delle singole Divisioni Operative.

Tutte le aree geografiche risultano in crescita nel 2010 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente; in particolare l’area Asia Pacific (+64%) e l’area Resto del Mondo (+59%).


Eventi dell’esercizio

In data 1 luglio 2010 è stata siglata l’acquisizione di Evolution Robotics Retail Inc., società con sede nello Stato della California (U.S.A.) dotata di competenze uniche in “visual pattern recognition technology” per applicazioni retail finalizzate alla prevenzione dei furti e delle perdite e al conseguente incremento di produttività. Il valore dell’operazione è stato pari a U.S.D. 25.5 milioni.

In data 4 ottobre 2010 il Consiglio di Amministrazione ha approvato il Piano Industriale 2010-2012.

******

Il Consiglio di Amministrazione proporrà all’Assemblea ordinaria degli Azionisti, prevista per il prossimo 28 aprile 2011, la distribuzione di un dividendo unitario ordinario, al lordo delle ritenute di legge, pari a 15 centesimi per azione, per un importo massimo pari a 8,76 milioni di Euro, con stacco della cedola il 2 maggio 2011 e pagamento il 5 maggio 2011.

Il Consiglio di Amministrazione ha inoltre approvato la Relazione Annuale sulla Corporate Governance. Copia della Relazione sarà messa a disposizione del pubblico nei termini e con le modalità previste dalla normativa vigente in materia.

Si rende noto che l’attività di revisione del progetto di bilancio non è ancora stata finalizzata e che la relazione della società di revisione verrà pertanto messa a disposizione entro i termini di legge. Si segnala infine che il conto economico e lo stato patrimoniale allegati rappresentano schemi riclassificati e come tali non oggetto di verifica da parte degli auditors.

Si ricorda infine che la Relazione Finanziaria Annuale (ex art. 154 ter del TUF) di Datalogic S.p.A. sarà messa a disposizione di chiunque ne faccia richiesta presso la sede sociale e presso la sede di Borsa Italiana S.p.A., e sarà inoltre consultabile sul sito internet della società www.datalogic.com (sezione Investor Relations) nei termini di legge e di regolamento applicabili.

Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari - Dott. Marco Rondelli – dichiara, ai sensi del comma 2 articolo 154 bis del Testo Unico della Finanza, che l’informativa contabile contenuta nel comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri ed alle scritture contabili.

 

(¹)  EBITANR – Earnings before interest, taxes, acquisition and non recurring – Risultato operativo ordinario prima dei costi e ricavi non ricorrenti e degli ammortamenti derivanti da acquisizioni