/upload/header/investor.jpg

L’Assemblea approva il bilancio al 31 Dicembre 2012

• Approvato il bilancio di esercizio di Datalogic S.p.A. ed esaminato il bilancio consolidato del Gruppo al 31 dicembre 2012
Approvata la distribuzione di un dividendo pari a 15 centesimi di Euro per azione (payout del 88%)
Nominato il nuovo Collegio Sindacale  per il triennio 2013-2015
Approvata la Relazione sulla Remunerazione ai sensi dell’art. 123-ter, comma 6, del D.Lgs. n. 58/1998
Deliberata l’autorizzazione all’acquisto e all’alienazione di azioni proprie


Bologna, 23 aprile 2013 – L’Assemblea ordinaria e straordinaria degli Azionisti di Datalogic S.p.A. (Borsa Italiana S.p.A.: DAL), società quotata presso il Mercato Telematico Azionario – Segmento Star – organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A. (“Datalogic”) e leader mondiale nei mercati dell’acquisizione automatica dei dati e dell’automazione industriale e produttore di lettori di codici a barre, mobile computer per la raccolta dati, sensori, sistemi di visione e sistemi di marcatura laser, ha approvato in data odierna il bilancio di esercizio e ha esaminato il bilancio consolidato al 31 dicembre 2012.

In un contesto ancora incerto dello scenario macroeconomico internazionale, i risultati 2012 evidenziano una buona tenuta dell’andamento dei ricavi pari a 462,3 milioni di Euro (+ 8,6% e -0,7% al netto del contributo di Accu-Sort Systems e PPT Vision, rispetto all’esercizio precedente) e una crescita dell’EBITDA che ha raggiunto i 62,7 milioni di Euro (+6% rispetto al 2011).

La debolezza della domanda dei mercati di riferimento in particolare quello dell’Industrial Automation caratterizzato in buona parte da commesse a medio termine soprattutto nel segmento Transportation & Logistics, ha tuttavia comportato una revisione delle prospettive di crescita della neo-acquisita società americana Accu-Sort Systems, e una conseguente parziale svalutazione del suo avviamento.

Il Gruppo chiude pertanto il 2012 con un utile netto consolidato pari a 9,9 milioni di Euro rispetto ai 25,9 milioni di Euro dell’esercizio precedente.

La capogruppo Datalogic S.p.A chiude con un utile netto di esercizio pari a 6,2 milioni di Euro rispetto a 8,5 milioni di Euro dell’esercizio precedente.

L’Assemblea ha approvato la distribuzione di un dividendo unitario ordinario, al lordo delle ritenute di legge, pari a 15 centesimi per azione, con stacco della cedola (n. 6)  il 13 maggio (record date il 15 maggio) e pagamento a partire dal 16 maggio.

L’Assemblea ha, inoltre, deliberato:

(i) la nomina dei membri del nuovo Collegio Sindacale, il cui mandato scadrà in occasione dell’approvazione del bilancio d’esercizio al 31 dicembre 2015: Enrico Cervellera (Presidente), Mario Ravaccia e Francesca Muserra; si precisa che sono state depositate due liste rispettivamente dal socio di maggioranza Hydra S.p.A. e dai soci di minoranza D’Amico Società di Navigazione S.p.A., Cesare D’Amico e FI.PA. Finanziaria di Partecipazione S.p.A., le quali, unitamente ai relativi curricula vitae e all’ulteriore documentazione a corredo, sono disponibili presso la sede sociale, presso la sede di Borsa Italiana S.p.A., nonché sul sito internet www.datalogic.com – sezione Governance – Documentazione Assembleare;

(ii) di approvare, ai sensi dell’art. 123-ter, comma 6, del D.Lgs. n. 58/1998, la relazione sulla  remunerazione degli amministratori, nonché dei dirigenti con responsabilità strategiche di Datalogic S.p.A. e delle società da questa controllate;

(iii) di autorizzare il Consiglio di Amministrazione ad effettuare operazioni di acquisto e disposizione di azioni proprie; le operazioni di buy-back trovano motivazione nella volontà della Società di svolgere un’azione stabilizzatrice che migliori la liquidità del titolo e di utilizzare le azioni in portafoglio nell’ambito di operazioni straordinarie; in particolare, l'autorizzazione riguarda l'acquisto, e la successiva disposizione, fino ad un massimo rotativo di n. 11.689.298 azioni ordinarie, pari al 19,9% del capitale sociale (incluse le azioni proprie già in portafoglio), per il periodo intercorrente tra la data odierna e quella dell'Assemblea che approverà il bilancio per l'esercizio 2013, ovvero per un periodo non superiore a 18 mesi dalla data dell’odierna Assemblea; secondo il piano approvato, il prezzo di acquisto per ogni azione ordinaria sarà compreso tra il valore nominale di 2 Euro e 20 Euro.

L’Assemblea degli Azionisti, in seduta straordinaria, ha deliberato la modifica dell’art. 15 dello statuto sociale al fine di introdurre una previsione che consenta (nell’eventualità in cui nel corso dell’esercizio vengano a mancare uno o più amministratori e purché la maggioranza sia sempre costituita da amministratori nominati dall’assemblea) l’applicazione dell’istituto della c.d. cooptazione, ai sensi dell’art. 2386 del Codice Civile, anche qualora non residuino candidati (non eletti in precedenza) dalla medesima lista cui appartengono gli amministratori cessati.

Per quanto riguarda l’odierna Assemblea si rende noto, infine, che:

a) un rendiconto sintetico delle votazioni contenente il numero di azioni rappresentate in Assemblea e delle azioni per le quali è stato espresso il voto, la percentuale di capitale che tali azioni hanno rappresentato, nonché il numero di voti favorevoli e contrari alle delibere e il numero di astensioni, sarà reso disponibile sul sito internet della Società entro 5 (cinque) giorni dalla data odierna, ai sensi dell’art. 125-quater, comma 2, del T.U.F.;

b) il verbale dell’Assemblea sarà messo a disposizione del pubblico entro trenta giorni dalla data odierna, ai sensi del combinato disposto dagli artt. 77, comma 3, e 85, comma 1-bis, del Regolamento Emittenti

Il Consiglio di Amministrazione, riunitosi immediatamente al termine dell’Assemblea, ha deliberato in merito alla composizione dell’Organismo di Vigilanza ex D.Lgs. 231/2001, confermando il Dott. Gerardo Diamanti (in qualità di Presidente) e l’Avv. Andrea Pascerini, quali membri esterni alla Società, nonché il Dott. David Scapparone, responsabile della funzione di internal audit della Società.

Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari - Dott. Marco Rondelli – dichiara, ai sensi dell’art. 154-bis, comma 2, del D.Lgs 58/1998, che l’informativa contabile contenuta nel comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri ed alle scritture contabili.