/upload/header/investor.jpg

Ricavi preliminari di vendita in crescita dell’1,2% a 112 milioni di Euro nel terzo trimestre 2013 rispetto a 110,7 milioni di Euro nel terzo trimestre 2012

Bologna, 15 Ottobre 2013 Datalogic S.p.A. (Borsa Italiana S.p.A.: DAL), società quotata presso il Mercato Telematico Azionario – Segmento Star – organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A. (“Datalogic”) e leader mondiale nei mercati dell’acquisizione automatica dei dati e dell’automazione industriale e produttore di lettori di codici a barre, mobile computer per la raccolta dati, sensori, sistemi di visione e sistemi di marcatura laser, annuncia i dati dei ricavi di vendita preliminari del terzo trimestre 2013.

I ricavi preliminari delle vendite del terzo trimestre 2013 si attestano a 112 milioni di Euro con una crescita dell’1,2% (+4,1% a cambi costanti) rispetto ai 110,7 milioni di Euro conseguiti nel terzo trimestre 2012 e una diminuzione, relativa ad un effetto di stagionalità, del 4%  rispetto ai 116,7 milioni di Euro registrati nel secondo trimestre 2013.

Il Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Datalogic, Romano Volta, ha così commentato: “I risultati del trimestre, pur risentendo di un effetto stagionalità e ancora di un cauto atteggiamento delle aziende che operano nel retail penalizzate da una sostanziale contrazione dei consumi nei mercati maturi, evidenziano segnali incoraggianti rispetto all’esercizio precedente. Il segmento dell’Industrial Automation invece, grazie all’introduzione di nuovi prodotti nel comparto manifatturiero e del T&L, ha registrato una crescita sostanziale che ci rende fiduciosi per una chiusura dell’esercizio in linea con le aspettative”.

Il booking nel corso del trimestre – gli ordini già acquisiti – è stato pari a 106 milioni di Euro.

La Divisione ADC (Automatic Data Capture) specializzata nella produzione di scanner fissi per il mercato retail, e di lettori manuali e mobile computers per uso professionale, ha registrato un fatturato di 68,3 milioni di Euro (71,7 milioni di Euro nel secondo trimestre 2013 e 73,5 milioni di Euro nel terzo trimestre 2012). Tale divisione risente in particolar modo dell’effetto stagionalità caratteristico del terzo trimestre dell’anno e ancora dell’andamento riflessivo, a livello macroeconomico, del settore retail che spinge a rimandare gli investimenti.

La Divisione Industrial Automation specializzata nella produzione di sistemi d’identificazione automatica, sicurezza, rilevazione e marcatura per il mercato dell’Automazione Industriale, ha registrato un fatturato di 35,9 milioni di Euro, in crescita del 24,1% rispetto ai 28,9 milioni di Euro conseguiti nel terzo trimestre 2012 e in leggera contrazione rispetto al secondo trimestre 2013 pari a 37,0 milioni di Euro. Tale divisione ha beneficiato di un recupero generale, rispetto all’esercizio precedente, nei principali settori di riferimento.

Infine Informatics ha registrato un fatturato pari a 7,8 milioni di Euro rispetto agli 8,1 milioni di Euro del secondo trimestre 2013 e agli 8,2 milioni di Euro del terzo trimestre 2012.

I ricavi di vendita consolidati preliminari dei primi nove mesi si attestano a 330,8 milioni di Euro, con una diminuzione del 4,8% rispetto ai primi nove mesi del 2012 (-3,5% a cambi costanti).

I dati del terzo trimestre 2013 verranno approvati nel prossimo Consiglio di Amministrazione che si terrà in data 7 novembre 2013.