/upload/header/investor.jpg

Riunita l'Assemblea degli Azionisti di Datalogic S.p.A.

Approvato il bilancio di esercizio ed esaminato il bilancio consolidato di Gruppo al 31 dicembre 2014

• Approvata la distribuzione di un dividendo pari a 18 centesimi di Euro per azione, in crescita del 12,5% rispetto all’esercizio precedente

• Nominato il nuovo Consiglio di Amministrazione

• Romano Volta nominato Presidente

• Approvata la Relazione sulla Remunerazione

• Deliberata autorizzazione per acquisto e disposizione di azioni proprie


Bologna, 28 aprile 2015 – L’Assemblea ordinaria degli Azionisti di Datalogic S.p.A. (Borsa Italiana S.p.A.: DAL), società quotata presso il Mercato Telematico Azionario – Segmento Star – organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A. (“Datalogic”) e leader mondiale nei mercati dell’acquisizione automatica dei dati e dell’automazione industriale e produttore di lettori di codici a barre, mobile computer per la raccolta dati, sensori, sistemi di visione e sistemi di marcatura laser, ha approvato, in data odierna, il bilancio di esercizio ed esaminato il bilancio consolidato di Gruppo al 31 dicembre 2014.

I risultati del 2014 evidenziano una generale ripresa della Divisione ADC in tutti i mercati di riferimento, grazie al lancio di nuovi prodotti tecnologicamente avanzati che hanno stimolato il ritorno agli investimenti da parte dei retailers, e un andamento ancora riflessivo della Divisione IA, in particolare nel mercato nord americano. Il 2014 chiude con ricavi di vendita in crescita del 3,1%, a 464,5 milioni di Euro, un forte incremento della marginalità, con un EBITDA in aumento del 15,8% a 69,4 milioni di Euro (EBITDA margin del 14,9%) e un utile netto in crescita del 14,7% a 30,9 milioni di Euro.

La capogruppo Datalogic S.p.A. chiude con un utile netto di esercizio pari a 23,6 milioni di Euro rispetto a 6,9 milioni di Euro dell’esercizio precedente.

L’Assemblea ha approvato la distribuzione di un dividendo unitario ordinario, al lordo delle ritenute di legge, pari a 18 centesimi per azione (in crescita del 12,5% rispetto ai 16 centesimi per azione per il 2013), per un importo complessivo pari a circa 10,5 milioni di Euro - con stacco della cedola (n. 8) l’11 maggio (record date 12 maggio) e pagamento a partire dal 13 maggio. Il residuo utile di esercizio – pari a poco meno di 12 milioni di Euro – è stato riportato a nuovo.

L’Assemblea ha, inoltre, deliberato:

(i) la nomina dei membri del nuovo Consiglio di Amministrazione, il cui mandato scadrà in occasione dell’approvazione del bilancio d’esercizio al 31 dicembre 2017. In particolare, sono stati nominati Amministratori tutti i candidati indicati nella lista depositata dal socio di maggioranza Hydra S.p.A. e segnatamente:

-          Romano Volta;

-          Valentina Volta;

-          Filippo Maria Volta;

-          Pietro Todescato;

-          Gaia Mazzalveri (indipendente);

-          Luigi Di Stefano (indipendente);

-          Carlo Achille Aversa;

-          Pier Paolo Caruso;

i cui curricula vitae - unitamente all’ulteriore documentazione a corredo - sono disponibili presso la sede sociale, presso Borsa Italiana S.p.A., sul meccanismo di stoccaggio autorizzato “1Info”, nonché sul sito internet www.datalogic.com – sezione Governance – Documentazione Assembleare;

(ii) di nominare, per tutta la durata del mandato consiliare, il Consigliere Romano Volta Presidente del Consiglio di Amministrazione; 

(iii) di approvare, ai sensi dell’art. 123-ter, comma 6, del D.Lgs. n. 58/1998, la Relazione sulla Remunerazione 2015;

(iv) di autorizzare il Consiglio di Amministrazione ad effettuare operazioni di acquisto e disposizione di azioni proprie (di cui, alla data odierna, la Società ha in portafoglio n. 274.610, pari a circa lo 0,47% del capitale sociale), ferma la volontà di Datalogic di dotare il Consiglio di un importante strumento strategico e di flessibilità gestionale funzionale.

L'autorizzazione riguarda l'acquisto e disposizione di azioni ordinarie proprie entro i limiti quantitativi massimi previsti dalla normativa vigente, per il periodo intercorrente tra la data odierna e quella in cui l'Assemblea sarà chiamata ad approvare il bilancio per l'esercizio 2015, ovvero, nel caso in cui in tale ultima sede non venga deliberata una nuova autorizzazione, per il maggior termine di 18 mesi a decorrere dalla data dell’odierna Assemblea.

Gli eventuali acquisti di azioni proprie saranno effettuati, nel rispetto della normativa vigente, secondo una delle modalità previste dall’art. 144-bis del cd. Regolamento Emittenti Consob, ad un prezzo (per ciascuna azione) compreso nell’intervallo tra Euro 2 e 22.

Si rende, infine, noto che:

a) un rendiconto sintetico delle votazioni contenente il numero di azioni rappresentate in Assemblea e delle azioni per le quali è stato espresso il voto, la percentuale di capitale che tali azioni hanno rappresentato, nonché il numero di voti favorevoli e contrari alle delibere e il numero di astensioni, sarà reso disponibile sul sito internet della Società entro 5 (cinque) giorni dalla data odierna;

b) il verbale dell’Assemblea sarà messo a disposizione del pubblico entro trenta giorni dalla data odierna.

Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari - Dott. Sergio Borgheresi – dichiara, ai sensi dell’art. 154-bis, comma 2, del D.Lgs 58/1998, che l’informativa contabile contenuta nel comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri ed alle scritture contabili.