Datalogic è intervenuta al seminario “La Gestione Strategica della Proprietà Industriale”, organizzato dall’Università di Economia e Commercio di Bologna e dall’Associazione Amici del Museo del Patrimonio Industriale.

Bologna, 24 Marzo 2009 - L'importanza di un corretto approccio alla difesa e valorizzazione della proprietà industriale delle imprese, attraverso strumenti legali quali brevetti e marchi, rappresenta una sfida fondamentale per le quelle realtà orientate a processi di crescita sui mercati internazionali.
E' su questo importante tema che Datalogic S.p.A. ha partecipato, portando la propria testimonianza, al seminario dal titolo "La gestione strategica della proprietà industriale" lo scorso 24 marzo, organizzato dall'Università di Economia e Commercio di Bologna e dall'Associazione Amici del Museo del Patrimonio Industriale.

All'iniziativa, rivolta agli studenti della Facoltà di Economia, Datalogic ha preso parte con un intervento sul tema "La riorganizzazione della proprietà industriale a seguito di un trasferimento tecnologico". Una testimonianza aziendale significativa che, in primis, ha presentato l'universo Datalogic e, poi, ha approfondito il tema "Innovare per crescere", leit motiv della storia che caratterizza il Gruppo: l'excursus storico sull'evoluzione di Datalogic, infatti, è contraddistinto da strategie innovative sempre all'avanguardia e da migliori performance in crescita e produttività derivate da nuove conoscenze tecnologiche. Tali conoscenze, come sottolineato dall'intervento, vanno tutelate attraverso l'utilizzo di brevetti, marchi e disegni che si rivelano elementi strategici di crescita del patrimonio aziendale sul mercato internazionale.

La parte fondamentale dell'intervento Datalogic - intitolata "La Proprietà Intellettuale come strumento per crescere. Evoluzione e riorganizzazione" - ha messo in rilievo, da un lato, l'evoluzione in termini di portafoglio brevetti e marchi che ha segnato la storia del Gruppo e, dall'altro, la strategia di brevettazione nelle differenti fasi di vita di Datalogic: in particolare, sono stati approfonditi quegli stadi in cui il portafoglio del Gruppo ha subito cambiamenti rilevanti, ad esempio in seguito alle differenti acquisizioni operate, capaci di riflettere specifiche strategie aziendali.
Nello specifico, è stato affrontato il tema della complessiva riorganizzazione, in termini di Proprietà Intellettuale, avvenuta in seguito alla trasformazione del Gruppo Datalogic del 2007 che, coerentemente con gli obiettivi ed i criteri generali che hanno guidato il processo di trasformazione, ha portato ad un nuovo assetto per la gestione della Proprietà Intellettuale del Gruppo: un imprescindibile fattore strategico di crescita sul mercato internazionale per le Divisioni nate dal processo di trasformazione e che rappresentano la struttura attuale del Gruppo.