Datalogic e Lamborghini insieme per il Blancpain Super Trofeo: i lettori Gryphon™ di Datalogic impiegati per il controllo degli accessi in tutte le gare europee della famosa competizione automobilistica

Bologna, 24 Maggio 2012 - Il Gruppo Datalogic, leader mondiale nel mercato dell’acquisizione automatica dei dati e dell’automazione industriale, ha concluso attraverso la sua controllata Datalogic ADC – la divisione nata nel gennaio 2012 dall’integrazione di Datalogic Scanning, Datalogic Mobile, Enterprise Business Solutions ed Evolution Robotics Retail e leader nel mercato dell’acquisizione automatica dei dati - un accordo di partnership con Lamborghini per il controllo degli accessi alle gare, in tutta Europa, del Lamborghini Blancpain Super Trofeo.

La partnership avviata prevede la fornitura di lettori di codici a barre Gryphon™ per un controllo accurato e preciso agli accessi alla squadra corse e all’area VIP.

Questa celebre competizione ha come protagonista la Gallardo Super Trofeo a trazione integrale, un’auto da gara appositamente preparata che mette in mostra le qualità per cui Lamborghini è riconosciuta in tutto il mondo, quali le massime prestazioni e l’eleganza.

Le stesse qualità che identificano anche un altro famoso brand che partecipa quest’anno al Lamborghini Blancpain Super Trofeo. Infatti Gryphon™ , il lettore imager di Datalogic, assicura un rapido ed efficiente controllo degli accessi alle entrate sia dei VIP che delle squadre. Grazie alla collaborazione con le aziende ExXtra Ideas srl e Produco International, organizzatrici dell’evento, la soluzione Datalogic è stata adottata per le gare in tutta Europa.

Le caratteristiche del Gryphon™ lo rendono il lettore ideale per questo tipo di eventi. Grazie allo STAR Cordless System™ di Datalogic, la comunicazione dei dati è garantita in modo veloce, affidabile e sicuro, senza possibili disturbi d’interferenza. Il Gryphon™, inoltre, permette di memorizzare un numero quasi illimitato di codici, durante tutto l’arco della giornata sportiva. Infatti il dispositivo di Datalogic dispone di una batteria al litio che consente la lettura fino a 50.000 visitatori, permettendo tutta la mobilità necessaria all’interno del circuito. Infine, grazie all'esclusiva funzione "Green Spot" brevettata da Datalogic per avere una rapida conferma visiva della lettura sul codice, la produttività raggiunge i massimi livelli soprattutto in ambienti rumorosi come quello dei box.

Mauro Sacchetto, amministratore delegato del Gruppo Datalogic, ha così commentato quest’ultimo successo di Datalogic ADC: “Lamborghini rappresenta l’eccellenza nel mondo delle auto supersportive, così come Datalogic nel mondo dell’acquisizione automatica dei dati e dell’automazione industriale. Datalogic è molto orgogliosa di lavorare con Lamborghini. Queste due aziende italiane conosciute in tutto il mondo per l’innovazione, la qualità, la precisione e la velocità hanno collaborato insieme per raggiungere questi eccellenti risultati”.