Datalogic presenta il nuovo Sensore a Forcella a Ultrasuoni SRX3 specifico per affrontare nuove sfide nell’industria del packaging farmaceutico

Bologna, 24 Giugno 2015 - Datalogic, leader mondiale nei settori dell’acquisizione automatica dei dati e dell’automazione industriale, nonché produttore di lettori di codici a barre, mobile computer, sensori, sistemi di visione e marcatura laser, ha annunciato oggi il lancio del nuovo sensore a forcella a ultrasuoni SRX3, l’ultimo innovativo componente della famiglia di sensori ad alte prestazioni per la rilevazione di etichette. 

SRX3 possiede una tecnologia all’avanguardia in grado di leggere qualsiasi tipo di etichetta su qualsiasi tipo di supporto in rotolo. Il nuovo sensore a forcella SRX3 è in grado di rilevare le etichette ad alta risoluzione su una vasta gamma di materiali, tra cui: carta, plastica, trasparente, metallico e supporti nastri di plastica o metallizzati. Applicazioni particolarmente delicate nell’ambito del packaging farmaceutico dove la pellicola trasparente singola, doppia o tripla deve essere rilevata e SRX3 è in grado di leggerla facilmente. Nessun altro sensore sul mercato può fornire la precisione e la velocità di SRX3 per queste applicazioni.

“SRX3 offre velocità e precisione dove sensori ottici tradizionali falliscono rendendolo ideale per una vasta gamma di applicazioni", afferma Cosimo Capuzzello, General Manager della Business Unit Sensors & Safety di Datalogic. "Grazie alla sua intuitiva interfaccia mediante pulsante e alla flessibilità delle connessioni e delle uscite, SRX3 ha tutte le carte in regole per affermarsi come soluzione migliore nella lettura di una vasta gamma di formati e tipi di etichette". 

Il nuovo sensore a forcella a ultrasuoni di Datalogic esegue la rilevazione di etichette in base alla differenza tra la larghezza materiale all'interno della zona di rilevamento. SRX3 è in grado di rilevare un intervallo di 2 mm su un’etichetta di 2 mm di larghezza ad una velocità di 60 m/min. e etichette trasparenti su supporto nastro trasparente. La tecnologia ad ultrasuoni rileva inoltre etichette stampate con inchiostro metallico, fornendo una soluzione per molteplici applicazioni che non possono essere risolte con normali sensori ottici.