Datalogic S.p.A. selezionata nell’ambito del primo rapporto “Top Employers Italy 2009” dell’olandese CRF: il Gruppo italiano è stato certificato realtà eccellente “nella capacità di attrarre e mantenere persone di valore”.

Milano, 7 Aprile 2009 - Datalogic S.p.A. è tra le aziende italiane leader nella gestione delle risorse umane e realtà eccellente "nella capacità di attrarre e mantenere persone di valore".
E' quanto emerge dalla prima edizione italiana di "CRF - Top Employers Italy 2009" presentata a Milano, presso il Palazzo delle  Stelline, il 7 Aprile.

E' infatti sbarcata anche in Italia CRF, l'azienda olandese che - forte di un metodo elaborato in collaborazione con Accenture e accreditato con un rating del 100 per cento dal Ministero di Economia Olandese - analizza e certifica dal 1991 i Top Employers in 10 nazioni e 3 continenti. Il risultato è la pubblicazione di un rapporto annuale, per ogni Paese di riferimento, sulle aziende che possono considerarsi eccellenti nella gestione delle risorse umane. Realtà che possono, dunque, esibire l'ambito marchio di qualità "Top Employers".

Per la prima volta tale rapporto viene pubblicato anche in Italia. E' il CRF-Top Employers Italy 2009, edito da FrancoAngeli e patrocinato da AIDP (Associazione italiana per la direzione del personale) e LUISS Business School e che si avvale della consulenza di esperti come Mario D'Ambrosio (AIDP), Franco Fontana (LUISS), Luca Solari (Università di Milano) e Andrea Pontiggia (SDA Bocconi).

Per la valutazione dei Top Employers sono stati usati cinque criteri: cultura aziendale, condizioni di lavoro, impegno sociale, sviluppo del talento e scommessa sull'innovazione.

Datalogic è stata riconosciuta e certificata Top Performer ottenendo il massimo della valutazione per la sua "scommessa sull'innovazione" che le ha permesso di realizzare un prezioso patrimonio di proprietà industriale composto da oltre 850 brevetti che tutelano le sue conoscenze tecnologiche in tutto il mondo.

Un prestigioso riconoscimento che conferma Datalogic realtà altamente performante su tutti i cinque criteri di valutazione, in grado quindi di garantire alti standard di vivibilità e attenzione per i propri dipendenti e capace di trovare nella trasparenza e nella lealtà valori chiave della propria cultura aziendale.