E’ firmata Datalogic la tecnologia usata dal Gruppo Gabrielli per la gestione del magazzino dello stabilimento di produzione di Cittadella

Bologna, 26 Febbraio 2014 – Datalogic, leader mondiale nei mercati dell’acquisizione automatica dei dati e dell’automazione industriale e produttore di lettori di codici a barre, mobile computer per la raccolta dati, sensori, sistemi di visione e sistemi di marcatura laser, è stata scelta dal Gruppo Gabrielli, azienda attiva nel mercato dell’acciaio, in particolare nella trasformazione e commercializzazione di prodotti siderurgici, per la gestione del loro magazzino di Cittadella.

Con l’apertura del nuovo impianto di produzione di una delle società del gruppo, la Gabrielli Spa, che lavora e commercializza lamiere derivate da coils a caldo o laminate singolarmente e prodotti lunghi siderurgici, ha deciso di innovare gli impianti per migliorare la produzione e la qualità dei prodotti.

Il sito di produzione di Cittadella, in Provincia di Padova, è stato così dotato di un sistema di identificazione automatica che prevede l’utilizzo dei mobile computer Falcon X3 di Datalogic e un sistema di gestione del magazzino automatico, appositamente studiato e realizzato insieme al gruppo di “Ricerca Logistica e Impianti” dell’università di Padova.

Ad oggi sono utilizzati più di 40 terminali portatili Falcon X3 con il sistema operativo Windows CE 6.0, in grado di interagire con il software gestionale sviluppato direttamente dal reparto sistemi informativi del gruppo e che gestisce tutti i processi che riguardano gli ordini clienti, la produzione ed il magazzino. I terminali portatili di Datalogic comunicano in WiFi, garantendo così all’azienda transazioni veloci e dati aggiornati in tempo reale. Hanno inoltre la possibilità di avere sia la visualizzazione dell’ambiente Microsoft, che l’emulazione dell’ambiente AS400, fondamentale per poter gestire le diverse fasi del processo aziendale.

Il mobile computer Falcon X3 è la soluzione ideale per la raccolta automatica dei dati in mobilità in ogni ambito produttivo, in grado di resistere a cadute multiple ed urti accidentali soprattutto in un ambiente difficile, come può essere quello siderurgico. Grazie al suo peso contenuto e all’eccellente ergonomia, il terminale portatile Datalogic rende meno faticoso il lavoro all’operatore. Dotato di tecnologia brevettata Green Spot, che permette di avere un feedback immediato di buona lettura grazie alla proiezione di uno spot verde direttamente sul codice quando è stato letto correttamente, il terminale Falcon X3 diventa facile ed intuitivo da utilizzare.

I terminali Datalogic sono usati per gestire diversi processi aziendali in Gabrielli Spa. Sono usati all’arrivo del materiale, dopo che questo è stato etichettato con un codice a barre contenente un numero di riferimento univoco, per associarlo correttamente alla posizione di magazzino.

I Falcon X3 sono poi  utilizzati in fase di prelievo quando un coil deve essere portato in produzione. L’operatore, dotato di terminale portatile, acquisisce il codice a barre presente sul coil ed associa, in automatico, quel determinato numero di coil all’ordine cliente. Il terminale, in questo caso, è anche utile per riscontrare eventuali anomalie date da possibili problemi di incompatibilità tra quanto prelevato e quanto richiesto dal cliente, poiché è in grado di avvisare l’operatore in tempo reale, mediante un avviso di errore direttamente sul display.

Infine, i mobile computer di Datalogic sono usati per l’evasione degli ordini. Gli operatori di magazzino, dotati  di una distinta di carico e dei Falcon X3, leggono i codici a barre delle etichette Odette presenti sui prodotti finiti che devono essere spediti. In automatico, viene prodotto un buono di prelievo, che verrà poi usato anche dallo spedizioniere per caricare il camion e da Gabrielli per stampare le bolle di spedizione.  

I vantaggi che Gabrielli Spa ha ottenuto con l’implementazione di questo sistema, in particolare con l’introduzione di dispositivi di raccolta automatica dei dati, si traducono in una migliore gestione del materiale, a parità di risorse. Le stesse persone che prima movimentavano 25.000 tonnellate di acciaio, ora ne trattano quasi il doppio.

Inoltre le operazioni di inventario sono più veloci e precise, tenendo conto che ogni anno tra entrate e uscite, vengono movimentati migliaia di prodotti (Coils e prodotti finiti). Con l’aiuto del terminale portatile, che permette di leggere i codici a barre presenti sui coil e sui prodotti lavorati e di trasmettere le informazioni al sistema centrale in tempo reale, gli operatori possono conoscere quanto materiale è realmente disponibile a magazzino e dove si trova esattamente all’interno dello stabilimento.

Emanuela Iapelli, Country Manager Datalogic ADC Italia, ha commentato:Ancora una volta le soluzioni proposte da Datalogic hanno trovato l’interesse da parte di un’azienda leader nel proprio settore di competenza che si è affidata alla nostra tecnologia per innovare e rendere efficienti i loro sistemi operativi. L’impegno di Datalogic rimane sempre quello di andare incontro alle esigenze dei nostri partner e clienti, cercando anche di anticipare le loro necessità”.

Il Responsabile dei Sistemi Informativi del Gruppo Gabrielli ha dichiarato: L’azienda ha ottenuto impianti più performanti e migliorato l’attività degli operatori. Il processo di tracciabilità è stato inoltre ottimizzato, permettendo al Gruppo di fornire una maggiore garanzia di qualità ai propri clienti. La certificazione di qualità secondo le caratteristiche fisiche del materiale è importante, soprattutto quando usato in lavorazioni e produzioni successive, dove la sicurezza di qualità del prodotto è fondamentale”.