POWERSCAN 9500 imager: il nuovo standard di riferimento per la lettura dei codici a barre in ambiente industriale

Bologna, Marzo 14, 2013 – La nuova famiglia di lettori imager PowerScan™ 9500, realizzata con sistema ottico, architettura hardware e software di decodifica Datalogic di ultima generazione, è la soluzione ideale per ogni tipo di applicazione in ambiente industriale. Le aziende manifatturiere e le società di trasporti e logistica, possono ora contare su un prodotto veloce ed affidabile per la corretta gestione e monitoraggio delle merci, in grado di migliorare l'efficienza delle operazioni e di ridurre i costi aziendali.

"Diverse le innovazioni che permettono al PowerScan 9500 imager di Datalogic di leggere i codici a barre in maniera facile ed intuitiva, con conseguente miglioramento delle prestazioni e un significativo risparmio di tempo, aspetti fondamentali per le aziende che hanno scadenze specifiche da rispettare", ha commentato Giulio Berzuini, General Manager e VP della divisione Hand-Held Scanners di Datalogic ADC. "Il PowerScan 9500 imager è il migliore scanner della sua categoria quando si tratta di leggere i codici a barre in movimento. Ha un’elevata profondità di campo e un’ottica imaging 2D ad alta velocità che, insieme al sistema di puntamento esclusivo e al sistema di conferma di lettura visivo, ne fanno la soluzione ideale per l’utilizzo prolungato anche in condizioni più difficili."

Situazioni che prevedono un’attività di scansione intensa, richiedono una soluzione che sia ergonomica e confortevole per l'operatore. Datalogic ha prestato particolare attenzione al design del PowerScan 9500 imager per garantire maggiore comfort all’utilizzatore ed evitare l’affaticamento eccessivo, anche dopo molte ore di lavoro. Il manico dello scanner è sagomato in modo tale da adattarsi perfettamente alla mano dell'operatore e il peso è stato attentamente bilanciato per garantire una presa ottimale e una corretta impugnatura. La lettura omnidirezionale elimina praticamente ogni movimento innaturale o rotazione del polso, principale motivo dell’affaticamento durante i lunghi turni. Ogni tipo di codice 1D e 2D viene acquisito con estrema facilità e velocità, fino alla distanza di 1 metro.

Il PowerScan 9500 imager è delicato anche per la vista. Un sistema di illuminazione soft con luce bianca pulsata si attiva durante la scansione del codice. Questo tipo di illuminazione, simile alla luce ambientale, riduce l'effetto "flash" e migliora le prestazioni di lettura sia dei codici colorati che di quelli a basso contrasto.

Altre caratteristiche che rendono il lavoro dell'operatore più facile riguardano il nuovo sistema di puntamento istintivo a 'cornice', che permette di inquadrare chiaramente l’area di lettura, e la tecnologia brevettata Datalogic 'Green Spot' con doppio LED (3GL™), per la conferma visiva di buona scansione. La loro combinazione permette di acquisire in maniera veloce ogni tipo di codice già alla prima passata, anche negli ambienti di magazzino, nei centri di logistica o negli stabilimento di produzione solitamente bui e rumorosi.

Le condizioni difficili tipiche di questi ambienti di lavoro solitamente sono la causa principale dell’usura degli scanner di codici a barre. Questo non è il caso per il PowerScan 9500 imager. Grazie ad una meccanica robusta ed affidabile, gli urti e i colpi, sia in ambienti al chiuso che all'aperto, non hanno praticamente alcun effetto su questo nuovo lettore con tecnologia imager. I test hanno dimostrato che resiste a migliaia di cadute ripetute da 50cm senza danni evidenti. Inoltre, il grado di protezione IP65 contro acqua e polvere protegge tutte le parti ottiche, ed è per il nuovo PowerScan 9500 imager garanzia di affidabilità a lungo termine.

Datalogic è in grado di soddisfare ogni esigenza di tipo industriale, offrendo il PowerScan Imager 9500 in diversi modelli e configurazioni, così da poter offrire una maggiore flessibilità e versatilità in fase di lettura dei diversi codici a barre. Una versione DPM (Direct Part Marking) è stata creata per la lettura di codici realizzati con la tecnica di marcatura permanente, indipendentemente dalla tecnologia di incisione usata, sia di tipo laser o elettrochimica.