Romano Volta, Presidente Datalogic S.p.A., è intervenuto al convegno dal titolo “Obiettivo Vietnam: le opportunità commerciali e di investimento”, organizzato da Confindustria Emilia Romagna, in collaborazione con Ucimu e Regione Emilia Romagna

Bologna, 12 Febbraio 2010 - Si è svolto l'11 Febbraio scorso a Bologna il convegno dal titolo "Obiettivo Vietnam: le opportunità commerciali e di investimento" organizzato da Confindustria Emilia Romagna, in collaborazione con Ucimu e Regione Emilia Romagna al quale hanno partecipato, fra gli altri, l'Ambasciatore della Repubblica Socialista del Vietnam in Italia Dang Khành Thoai, e il Consigliere commerciale dell'Ambasciata Tran Thanh Hai.

L'Ingegnere Romano Volta, Presidente Datalogic S.p.A., è intervenuto al convegno a testimonianza di come il Vietnam, negli ultimi anni abbia confermato la propria posizione di spicco tra le econome maggiormente dinamiche del continente asiatico. Il Vietnam, infatti, si rivela sempre più destinazione attraente per gli investimenti esteri.
Non a caso, proprio a Saigon, in Vietnam, Datalogic ha inaugurato lo scorso anno un nuovo stabilimento per la progettazione, realizzazione e distribuzione di prodotti destinati all'area asiatica. Un investimento che rientra nel progetto strategico di evoluzione dell'internazionalizzazione di Datalogic e della sua espansione mondiale.

In particolare, Datalogic ha sviluppato questo progetto ponendosi come finalità principale quella di accrescere la propria leadership sul mercato emergente ed in forte crescita che caratterizza l'area "Asia Pacific". Come? Da un lato, incrementando le vendite (dal 10% a 25% entro il 2015) e la competitività di prodotti specifici, progettati e realizzati per quest'area; dall'altro, fornendo servizi di assistenza mirati e di supporto alle attività di vendita e di marketing per questo mercato emergente.

"Con lo stabilimento di Saigon - ha sottolineato l'Ing. Volta - Datalogic punta a consolidare la propria leadership nei mercati di riferimento attraverso la presenza diretta nelle aree geografiche strategiche di strutture e risorse locali che seguano tutto il ciclo di vita del prodotto, dalla progettazione alla realizzazione, fino alla distribuzione e assistenza post vendita".

"Il nuovo stabilimento in Vietnam, situato nell'High Tech Park di Saigon e specializzato nella produzione, ricerca e sviluppo di tecnologie avanzate - ha continuato - permette di realizzare gli obiettivi del progetto Datalogic: da un lato, in questa struttura vengono progettati, realizzati e distribuiti nell'area del Sudest Asiatico prodotti specifici per questo mercato a costi competitivi; dall'altro, lo stabilimento garantisce in loco servizi di assistenza e supporto alle attività commerciali e di marketing".

Un nuovo investimento che consente, dunque, al Gruppo di stabilire una stretta relazione con tutti gli stakeholders del territorio, sviluppando prodotti realizzati specificatamente sulla base delle esigenze dei clienti di questo importante mercato dell'Asia e dell'Estremo Oriente.

"Il Vietnam rappresenta un paese in forte sviluppo e un punto strategico dell'intera area asiatica - ha ribadito l'Ing. Volta - oltre ad essere uno Stato affidabile ed in grado di offrire uno scenario concreto e vincente per investitori come Datalogic". "Il nuovo stabilimento ed il centro di progettazione - ha concluso - sono dotati di attrezzature all'avanguardia, a dimostrazione del nostro impegno nel creare un'azienda moderna e tecnologicamente avanzata, focalizzata sullo sviluppo futuro e dunque sulle attività di R&S".

Tale progetto, infatti, vede Datalogic fortemente impegnata nel potenziamento ed incremento delle proprie risorse dedicate all'attività di "Ricerca e Sviluppo", da sempre una priorità per il Gruppo. Per questo, Datalogic sta portando avanti a Saigon importanti collaborazioni con 4 Università locali ed organizzando tirocini aziendali per istituti scolastici e borse di studio universitarie: obiettivo di queste azioni è quello di individuare, assumere e far crescere ingegneri progettisti qualificati, idonei a sviluppare prodotti innovativi per il mercato asiatico.