Casi di Successo

Casi di Successo

Casi di Successo

Cerima Cherries investe in Datalogic e in macchinari con tecnologia all'avanguardia per garantire la tracciabilità delle proprie ciliege

PANORAMICA

CherimaCherries_Rectangular_1200x628Cerima Cherries è un'azienda ortofrutticola specializzata esclusivamente nella produzione, confezionamento ed esportazione di ciliegie in tutto il mondo. Uno dei suoi obiettivi principali è offrire ai clienti la migliore ciliegia sul mercato. Pertanto, l'azienda coltiva i propri campi con la cura che meritano, cercando, tra l'altro, di ottenere un prodotto di altissima qualità.

Attualmente, la capacità produttiva massima è di 240.000 kg di ciliegie al giorno, che per un'intera campagna (che dura un paio di mesi), equivale a un intervallo di produzione compreso tra 5 e 6 milioni di kg di ciliegie.

Dal 2004 l'azienda offre ai suoi clienti le migliori varietà di ciliegie durante il periodo di raccolta (aprile - luglio) dalle diverse aziende agricole del gruppo. In questo periodo di tempo, Cerima Cherries ha gradualmente aumentato la sua area di produzione a 300 ettari.

 

LA SFIDA

“All'inizio la maggior parte dei dati di produzione veniva registrata manualmente e inserita in un foglio di calcolo. Il ricevimento della merce, i dati sulla qualità, le informazioni sull'etichetta e di tracciabilità della confezione finita, la gestione della telecamera e i sistemi di spedizione, venivano tutti gestiti manualmente. Questo era possibile fino a che il volume della produzione non ha cominciato a superare le 70 o le 80 tonnellate al giorno. Una parte vitale del nostro sistema di produzione era l'informazione sulla tracciabilità. Una volta terminata la confezione, l'operatore preparava l'etichetta digitando manualmente il numero di lotto, che a volte era diverso a seconda della data, della varietà di ciliegia, del produttore e del campo di origine. Questa era una parte importante del nostro processo di produzione, che richiedeva una grande quantità di persone coinvolte e dispendio di tempo per eseguire questa procedura.

Con l'aumento del volume di produzione, abbiamo implementato un software di gestione della tracciabilità, che ci ha aiutato molto nell'ordinamento dei dati e nel controllo dei processi. Tuttavia, abbiamo continuato ad avere un collo di bottiglia nella registrazione delle confezioni, che spesso determinava la velocità di produzione. Abbiamo pensato di risolvere il problema adottando dei lettori di codici a barre manuali, con l'idea che ci avrebbero permesso di dare un po' di fluidità al processo. Tuttavia, la situazione è rimasta instabile, il che era evidente ogni volta che dovevamo cambiare gli imballaggi e creare un numero maggiore di scatole, o quando c'erano errori nella lavorazione manuale. Sapevamo che era necessario migliorare il processo di digitalizzazione e adottare un sistema automatico, che ci avrebbe risolto il problema", afferma Eduard Cedó Sans, direttore generale di Cerima Cherries.

 

LA SOLUZIONE

La società ha un magazzino centrale vicino alla sede, che riceve e lavora tutta la frutta proveniente dai diversi campi. Questo magazzino è dotato delle più recenti tecnologie disponibili per la selezione, la calibrazione e la conservazione della ciliegia, conferendo a questo prodotto eccezionale un trattamento eccezionale.

La nuova tecnologia implementata ha permesso a tutta la frutta di soddisfare importanti standard e di mantenere caratteristiche coerenti, con criteri unici di colore, forma, categoria e dimensioni. Questo conferisce alla qualità delle ciliegie una nuova dimensione e chiave di differenziazione.

Quando la frutta arriva al magazzino passa attraverso il primo controllo di qualità, che esamina le sue condizioni generali (livelli di zucchero, durezza, ecc.). Quindi, per determinare il mercato di destinazione, la ciliegia viene passata attraverso un sistema di "raffreddamento" con doccia fredda per abbassare la temperatura a 0 gradi, un processo di base utile per conservare più a lungo la ciliegia nei supermercati, dove verrà venduta.

Il frutto attraversa diversi processi, tra i quali anche un sistema di calibrazione che scatta 124 fotografie ad ogni ciliegia. Una volta calibrate, vengono collocate in scatole secondo il loro calibro ed etichettate per la successiva preparazione degli ordini. Queste etichette includono dati sul luogo e sulla data di raccolta, sulle dimensioni, sulla linea di produzione, sulla data e luogo di inscatolamento e altre informazioni necessarie per garantire un buon controllo della produzione e tracciabilità.

Le confezioni etichettate sono posizionate su diversi nastri trasportatori che conducono ad un nastro principale, dove vengono quindi smistate, imballate e messe su pallet per i diversi ordini.

Le scatole passano sotto gli archi di lettura di Datalogic installati lungo il nastro trasportatore. Ognuno è dotato di due scanner laser Datalogic DS5100 che leggono le etichette situate sulla parte anteriore e posteriore dei contenitori.

Gli scanner sono installati con un angolo di inclinazione necessario a poter rilevare i codici, indipendentemente dalla posizione dell'etichetta, nella parte anteriore o posteriore della scatola. Il sistema di lettura è autonomo, è dotato di una fotocellula Datalogic S50N collegata agli scanner, che rileva il passaggio della scatola attraverso l'arco, invia un input che attiva il lettore. Il sistema di lettura invia le informazioni dalle etichette al sistema informatico dell'azienda tramite Ethernet TCP/IP. Il sistema ha un controllo con segnali digitali che rileva anche le scatole con errori di lettura o etichettatura, in grado di controllare automaticamente il 100% della produzione.

Lo scanner laser DS5100 offre prestazioni di lettura eccezionali su codici a barre di bassa qualità, a basso contrasto, etichette danneggiate e molto angolate. Prestazioni di lettura superiori, insieme a una messa a fuoco selezionabile dall'utente, rendono il DS5100 la scelta migliore per questa applicazione. La connessione di rete IDNET tra gli scanner consente di creare un set di letture sincronizzate tra loro. Ogni gruppo di apparecchiature presente in ciascun arco di lettura funziona come una singola stazione e comunica con il server Cerima Cherry in un modo unico e semplice.

 

IL RISULTATO

Gli scanner DS5100 sono collegati al sistema Cerima Cherries centrale e inviano tutte le informazioni che raccolgono. Se non è stato possibile leggere un codice, lo scanner invia queste informazioni, garantendo così dati affidabili sul 100% della produzione, sulla tracciabilità del frutto e, se necessario, rende possibile la rintracciabilità inversa.

La scelta dello scanner laser DS5100 ha permesso di effettuare automaticamente la classificazione dei pallet nella linea di preparazione dell'ordine, accelerando questo processo, evitando errori e avendo informazioni in tempo reale.

“L'implementazione dei lettori di Datalogic ha comportato un cambiamento radicale nel modo di lavorare e raggruppare le informazioni di ciascuno dei lotti. Grazie alla sua affidabilità e velocità nella lettura dei codici a barre di ogni scatola siamo stati in grado di aumentare il numero di confezioni in ciascuna delle 4 linee di lettura che abbiamo installato. Senza dubbio, è stato un successo avere Datalogic come partner nel sistema di lettura e registrazione dei dati ", afferma Eduard Cedó Sans, direttore generale di Cerima Cherries.