Il Consiglio di Amministrazione approva il Resoconto Intermedio di Gestione al 30 Settembre 2017. Ricavi in crescita del 6,9% nei primi nove mesi dell’anno e solida performance operativa: EBITDA margin al 17,3%

Risultati del trimestre

Ricavi in crescita dell’8,2% a 151,4 milioni di Euro rispetto a 139,9 milioni di Euro al terzo trimestre 2016

EBITDA in aumento del 20,3% a 26,1 milioni di Euro rispetto a 21,7 milioni di Euro al terzo trimestre 2016; EBITDA margin sale dal 15,5% al 17,2%.

Utile netto in crescita del 7,3% a 15,8 milioni di Euro rispetto a 14,7 milioni di Euro al terzo trimestre 2016

Bologna, 14 novembre 2017 - Datalogic S.p.A. (Borsa Italiana S.p.A.: DAL), società quotata presso il Mercato Telematico Azionario – Segmento Star – organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A. (“Datalogic”) e leader mondiale nei settori dell’acquisizione automatica dei dati e dell’automazione industriale, ha approvato ieri il resoconto intermedio di gestione al 2017.

L’Amministratore Delegato del Gruppo Datalogic, Valentina Volta, ha così commentato: “Siamo molto soddisfatti dei risultati del trimestre che, nonostante un andamento del cambio Euro Dollaro in controtendenza rispetto ai trimestri precedenti e la stagionalità tipica del periodo, hanno riportato sia una crescita dei ricavi sia un miglioramento della marginalità. A nove mesi dal suo avvio, la nostra nuova organizzazione customer centric ha trainato la crescita che è stata a doppia cifra, in particolare nei settori Manufacturing ed Healthcare. Prosegue poi il miglioramento della marginalità grazie all’ottimizzazione dei costi di produzione e nonostante i maggiori investimenti in Ricerca e Sviluppo, che sfiorano il nove per cento del fatturato e che sono alla base della crescita del Gruppo come testimonia anche la prossima assunzione di 80 nuovi talenti, laureati o laureandi in ingegneria e/o in altre materie scientifiche a livello internazionale. Sulla base dei risultati raggiunti e dei prodotti break through ad alto contenuto tecnologico lanciati alla fine del trimestre ci attendiamo una chiusura dell’anno in linea con il trend dei primi nove mesi.”

Si segnala che i risultati del Gruppo al 30 settembre 2017 includono i dati del terzo trimestre della società Soredi Touch Systems GmbH acquisita il 6 luglio 2017.

Nei nove mesi i ricavi consolidati si attestano a 450,7 milioni di Euro, con una crescita del 6,9% rispetto ai 421,8 milioni di Euro dei primi nove mesi 2016 (+6,8% a cambio Euro/Dollaro costante). Il booking ha raggiunto 464,8 milioni di Euro, in crescita del 9,2% rispetto allo stesso periodo del 2016.

L’incidenza dei nuovi prodotti sul fatturato del periodo è pari al 12,9% (25,6% nello stesso periodo del 2016), non includendo ancora i benefici della vendita dei nuovi prodotti annunciati alla fine del trimestre.

Il margine lordo di contribuzione, pari a 212,5 milioni di Euro, cresce del 9,3% rispetto ai 194,4 milioni di Euro realizzati nello stesso periodo dell’esercizio precedente (+9,5%  a cambio Euro/Dollaro costante), mentre la sua incidenza sui ricavi migliora di un punto percentuale, dal 46,1% dei primi nove mesi del 2016 al 47,1% (47,3%  a cambio Euro/Dollaro costante), per effetto principalmente dei volumi di vendita, del miglioramento del mix e delle efficienze nelle principali componenti del costo del venduto.

I costi operativi, pari a 147,5 milioni di Euro, sono in aumento del 5,1% (+4,9% a cambio Euro/Dollaro costante) rispetto ai 140,4 milioni di Euro dello stesso periodo del 2016, ma in miglioramento come incidenza sul fatturato, passando dal 33,3% a 32,7%. Tale andamento riflette un aumento dei costi per attività di Ricerca e Sviluppo cresciuti dell’8,9% a 39,9 milioni di Euro con un’incidenza dell’8,9% sui ricavi rispetto all’8,7% registrato nei primi nove mesi del 2016.

Il Margine Operativo Lordo (EBITDA) cresce in maniera significativa del 16,9% da 66,6 milioni di Euro dell’anno precedente a 77,9 milioni di Euro (+17,7% a cambio Euro/Dollaro costante) mentre l’incidenza sui ricavi (EBITDA margin) sale al 17,3% (17,4% a cambio Euro/Dollaro costante) rispetto al 15,8%, grazie al miglioramento del margine lordo di contribuzione, al contenimento delle spese generali e amministrative e ad una diversa stagionalità delle spese di distribuzione.

Il Risultato Operativo (EBIT) cresce del 18,4% a 62,5 milioni di Euro rispetto a 52,8 milioni di Euro dell’anno precedente (+19,5% a cambio Euro/Dollaro costante).

La gestione finanziaria è negativa per 5,7 milioni di Euro, rispetto ad un risultato negativo di 3,2 milioni di Euro nello stesso periodo dell’esercizio precedente, per effetto principalmente dell’andamento delle differenze cambio (perdite per 2,3 milioni di Euro rispetto a perdite per 0,5 milioni di Euro nei primi nove mesi del 2016) legate all’effetto sui saldi netti del Gruppo del deprezzamento del Dollaro e dell’aumento degli oneri finanziari per effetto dell’incremento del debito lordo.

L’utile netto di Gruppo si attesta a 45,1 milioni di Euro in crescita del 10,2% rispetto ai 40,9 milioni di Euro conseguiti nei primi nove mesi del 2016.

La posizione finanziaria netta al 30 settembre 2017 è negativa per 15,2 milioni di Euro rispetto ad una posizione positiva per 3,5 milioni di Euro al 31 dicembre 2016 e ad una posizione negativa per 37,6 milioni di Euro al 30 settembre 2016.

Il capitale circolante netto commerciale al 30 settembre 2017 si attesta a 89,8 milioni di Euro rispetto a 53,2 milioni di Euro al 31 dicembre 2016 e a 76,3 milioni di Euro rispetto allo stesso periodo dell’esercizio precedente. L’aumento di tale voce, rispetto al 31 dicembre 2016, è attribuibile principalmente all’incremento dei crediti verso clienti. In miglioramento verso lo stesso periodo dell’esercizio precedente sia i debiti verso i fornitori sia le rimanenze che risentono invece di un puro effetto di stagionalità rispetto al 31 dicembre 2016.

 

ANDAMENTO TRIMESTRALE 

Confronto terzo trimestre 2017 e terzo trimestre 2016

CS

I ricavi totali del terzo trimestre 2017 si attestano a 151,4 milioni di Euro in aumento dell’8,2% rispetto al terzo trimestre 2016 (+10,7% a cambio Euro/Dollaro costante). I ricavi del terzo trimestre continuano ad evidenziare un trend positivo nonostante la stagionalità tipica del periodo, l’andamento negativo del cambio Euro Dollaro ed il posticipo al quarto trimestre di alcuni importanti lanci di nuovi prodotti. Il booking del trimestre è stato pari a 142,0 milioni di Euro, in crescita del 2,9% rispetto al terzo trimestre 2016, non beneficiando ancora della vendita dei nuovi prodotti annunciati alla fine del trimestre.

I margini operativi risultano in forte crescita rispetto al terzo trimestre dell’esercizio 2016.


ANDAMENTO PER DIVISIONE

CS

(*) I dati del 2016 sono stati riesposti sulla base della nuova struttura operativa

La DivisioneDatalogic ha registrato, nel terzo trimestre, un fatturato di 138,6 milioni di Euro in crescita del 5,9% (+8,1% a cambi Euro Dollaro costanti) rispetto al terzo trimestre 2016, con un andamento molto positivo in EMEA e in APAC, in particolare in Cina dove si è registrata una crescita di oltre l’80%. La divisione ha inoltre beneficiato nel trimestre del contributo derivante dall’acquisizione di Soredi Touch Systems per circa 2 milioni di Euro. Nei nove mesi, il fatturato si è attestato a 417,7 milioni di Euro in crescita del 6,9% (+6,7% a cambio Euro/Dollaro costante) rispetto allo stesso periodo del 2016. L’EBITDA della divisione è pari a 75,2 milioni di Euro, in crescita del 9,1% con un’incidenza sul fatturato pari al 18%.

- Il settore Retail evidenzia un andamento in leggero calo (-1,3%) rispetto allo scorso anno principalmente a causa di un rallentamento delle vendite in Nord America dovuto al posticipo di alcuni progetti con importanti clienti. In EMEA e Cina si conferma il trend di crescita.

- Il settore Manufacturing si conferma in espansione, con una crescita del 10,2% rispetto ai primi 9 mesi dello scorso anno. L’incremento è stato trainato dalla Cina, dove il fatturato è cresciuto di circa il 70% rispetto allo scorso anno.

- Il settore Transportation & Logistics dopo un andamento non positivo nel primo trimestre dell’anno ha registrato un incremento a doppia cifra nei trimestri successivi, guidato principalmente dal Nord America e dalla Cina. Nei nove mesi la crescita è pari al 9,2% rispetto allo stesso periodo del 2016.

- Il settore Healthcare continua ad essere quello a più forte crescita percentuale, pari al 42,5%, rispetto allo scorso anno. La crescita è dovuta principalmente al Nord America, area in cui i ricavi sono più che raddoppiati.

 

E’, infine, da registrare la performance molto positiva delle vendite tramite canale distributivo soprattutto alla piccola e media clientela (SMEs) non direttamente attribuibile ad alcuno dei 4 settori principali, che ha evidenziato una crescita pari al 32,4% rispetto allo stesso periodo del 2016.

La Divisione Solution Net Systems, ha registrato un’eccellente performance nel trimestre, con un fatturato di 8,7 milioni di Euro più che duplicato rispetto ai 3,8 milioni di Euro del terzo trimestre 2016 (+128,1%, +138,1% a cambi Euro Dollaro costanti), grazie ad importanti commesse che si aggiungono all’avanzamento dell’ordine ricevuto da Royal Mail. Nei primi nove mesi del 2017 la divisione ha registrato un fatturato di 19,3 milioni di Euro, in crescita del 40,1% rispetto allo stesso periodo del 2016 (+41% a cambio Euro/Dollaro costante). L’EBITDA della divisione è pari a 2,8 milioni di Euro (negativo per 1,2 milioni di Euro nello stesso periodo del 2016) con un’incidenza sul fatturato pari al 14,7%.

La Divisione Informatics, ha registrato, nel terzo trimestre, un fatturato di 5,1 milioni di Euro in diminuzione dell’11,7% (-7,5% a cambi Euro Dollaro costanti) rispetto al terzo trimestre 2016. Nei primi nove mesi del 2017 tale divisione ha registrato un fatturato di 16,4 milioni di Euro in diminuzione dell’11,8% (-12,2% a cambio Euro/Dollaro costante) rispetto allo stesso periodo del 2016. L’EBITDA della divisione, sebbene ancora negativo per 0,1 milioni di Euro, è in sostanziale miglioramento rispetto allo stesso periodo del 2016 (negativo per 0,9 milioni di Euro).



ANDAMENTO PER AREA GEOGRAFICA 

Nei primi nove mesi del 2017, si registra un consolidamento in EMEA con una crescita del 7,4%, a 237,7 milioni di Euro e una crescita significativa in APAC trainata dalla Cina. Andamento moderatamente positivo in Nord America con una crescita dell’1,5% grazie soprattutto alla performance di Solution Net Systems nel terzo trimestre e al settore T&L. Continua il miglioramento in America Latina che cresce a doppia cifra (+16,1%) nel terzo trimestre, anche se sui 9 mesi risente ancora della perfomance negativa registrata nel primo trimestre dell’anno.

cs


EVENTI NEL TRIMESTRE


In data 6 luglio è stato perfezionato l’acquisto del 100% del capitale sociale della società tedesca Soredi Touch Systems GmbH, leader in tecnologie per i terminali ed in particolare per quelli per carrelli elevatori. L’operazione prevede un impegno finanziario complessivo massimo di Datalogic pari a 10 milioni di Euro, di cui 8 milioni di Euro in cash e 2 milioni di Euro in azioni proprie.


PREVEDIBILE EVOLUZIONE DELL’ATTIVITÀ PER L’ESERCIZIO IN CORSO


Il terzo trimestre ha confermato il trend di crescita dei ricavi rispetto all’esercizio precedente già evidenziato nei primi due trimestri. Il Gruppo prevede di continuare ad investire in Ricerca e Sviluppo e nelle strutture commerciali, coerentemente con il modello di business orientato al cliente.

Il positivo riscontro avuto dalla clientela sui nuovi prodotti lanciati nel trimestre, tra i quali il nuovo terminale Android con wireless charging Joya Touch A6, i nuovi scanner da banco Magellan e il nuovo lettore manuale Quickscan Lite destinati al settore Retail, nonché il nuovo lettore industriale Powerscan 9100 con l’innovativo “scan engine” sviluppato in house, fa prevedere un andamento positivo anche per il prosieguo dell’anno.

Per l’ultima parte dell’esercizio, in presenza di uno scenario macro economico sostanzialmente stabile, il Gruppo si attende di confermare il trend di crescita dei ricavi registrato nei primi nove mesi e di continuare ad ottimizzare i processi produttivi ai fini di consolidare un miglioramento della profittabilità rispetto all’esercizio precedente.


***

Si ricorda che il resoconto intermedio al 30 settembre 2017 non è oggetto di revisione contabile e sarà a disposizione di chiunque ne faccia richiesta presso la sede sociale, presso Borsa Italiana S.p.A. (www.borsaitaliana.it), presso il meccanismo di stoccaggio autorizzato “eMarket STORAGE”, gestito da Spafid Connect S.p.A., e sarà altresì reperibile sul sito internet della società www.datalogic.com (sezione Investor Relations) entro i termini di legge.

Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari - Dott. Alessandro D’Aniello – dichiara, ai sensi del comma 2 articolo 154 bis del Testo Unico della Finanza, che l’informativa contabile contenuta nel comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri ed alle scritture contabili.


Tabella del CE Riclassificato al 30 Settembre 2017 – Euro/1.000

CS

Si segnala che a partire dal 2017 alcuni costi sono stati riclassificati fra le diverse destinazioni e pertanto i dati comparativi al 30 settembre 2016 sono esposti coerentemente.


[1] EBITDA - Earnings before interest, taxes, depreciation and amortization – Utile/perdita del periodo al lordo degli ammortamenti di immobilizzazioni materiali ed immateriali, dei costi non ricorrenti, degli oneri e proventi finanziari e delle imposte sul reddito.
L’EBITDA così definito è una misura utilizzata dal Management per monitorare e valutare l’andamento operativo della stessa e non è identificata come misura contabile nell’ambito degli IFRS e, pertanto, non è oggetto di verifica da parte della Società di Revisione.

 

Stato Patrimoniale Riclassificato al 30 Settembre 2017 [2] – Euro/1.000

cs

[2]L’analisi patrimoniale e finanziaria riclassificata evidenzia aggregazioni utilizzate dal Management per valutare l’andamento patrimoniale-finanziario del Gruppo. Trattatasi di misure generalmente adottate nella prassi della comunicazione finanziaria, immediatamente riferibili ai dati contabili degli schemi primari di bilancio che tuttavia non sono identificate come misure contabili nell’ambito degli IFRS e pertanto non oggetto di verifica da parte della Società di Revisione.

 

Posizione Finanziaria Netta al 30 Settembre 2017 – Euro/1.000

CS

 

 

Il Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Datalogic, Romano Volta, ha così commentato: “I risultati positivi del semestre rafforzano la validità delle scelte strategiche avviate sia a livello gestionale che di prodotto che hanno permesso una crescita a doppia cifra in Europa e nei Paesi Asiatici. Il retail si conferma essere il motore della crescita ma nel semestre si è assistito anche ad una ripresa nel segmento industriale grazie all’introduzione sul mercato di nuovi prodotti basati su tecnologia imaging per la logistica ed il mondo del factory automation in crescita in Europa. Il contratto acquisito con Royal Mail costituisce inoltre un’interessante premessa per il rilancio della business unit Systems in coerenza con le altre attività del Gruppo.”