Datalogic coordina il progetto europeo Select nell'ambito di un programma di ricerca finanziato dalla Commissione Europea per lo sviluppo di soluzioni wireless innovative per la gestione della catena logistica aziendale

Bologna, 16 Novembre 2010Datalogic  coordinerà un programma di ricerca finanziato dalla Commissione Europea denominato SELECT (Smart and Efficient Location, idEntification and Cooperation Techniques). Obiettivo del programma è la progettazione di un sistema automatico wireless per l’identificazione e la ricerca in tempo reale degli oggetti, nell’area dell’intelligent transportation e manufacturing e in particolare per la gestione della catena logistica (SCM - Supply Chain Management).

Il team di lavoro, oltre che da Datalogic, sarà composto da altre 7 realtà europee altamente specializzate in R&D nel campo del wireless e dell' RFID. Il team avrà il compito di realizzare un innovativo sistema wireless d’identificazione e localizzazione di oggetti, attraverso l’uso di tag di nuova concezione, leggibili a grande distanza (ad esempio tramite lettori posti nel soffitto dei magazzini o nella linea di produzione) e in grado di trasmettere autonomamente sia il proprio codice d’identificazione sia le informazioni che permettono di rilevarne la posizione all’interno dell’edificio. Il tag passivo e l’elevata precisione della localizzazione sono gli elementi di grande novità che costituiscono gli obiettivi finali della ricerca. Il tag sarà leggibile anche da sistemi basati sugli standard oggi esistenti e avrà una struttura molto simile a un odierno tag RFID, con la prospettiva di avere costi paragonabili e quindi molto bassi.

Il progetto SELECT è inserito nell’ambito del settimo programma quadro (2007-2013) per la ricerca e lo sviluppo tecnologico promosso dalla Commissione Europea. SELECT, secondo il Grant Agreement num. 257544, prevede un finanziamento di 2.850.000 di Euro, per un periodo complessivo di 36 mesi.

Il progetto, che ha preso avvio il primo settembre, è già entrato nel vivo con il primo incontro organizzato a Bologna, presso la sede di Datalogic SpA, che ha consentito di definire un piano dettagliato di lavoro per i prossimi mesi. In queste occasioni, le 8 realtà aderenti hanno potuto anche condividere le loro esperienze nei campi di applicazione della tecnologia wireless.

È importante sottolineare che tutta l’attività sarà focalizzata a porre la massima attenzione alla ricerca e applicazione di soluzioni “environmentally friendly”, favorite dalle caratteristiche dei tag, che sono in grado di garantire un basso consumo, con lo sfruttamento della comunicazione passiva (senza l’uso di batterie) e grazie ad una intelligente strategia di cooperazione con le tecnologie già applicate.

Mauro Sacchetto, Amministratore Delegato di Datalogic S.p.A. ha commentato:
“Datalogic ha fatto della Ricerca & Sviluppo e dell’Innovazione una vera e propria filosofia aziendale, un motore che ci spinge a guardare sempre avanti, verso nuovi traguardi e nuove soluzioni tecnologiche. Solo qualche numero: 25 milioni di euro investiti annualmente in R&D, 9 centri di ricerca tra Europa ed America, 300 ingegneri dedicati e 890 brevetti depositati in tutto il mondo. Non possiamo quindi che essere orgogliosi di avere ottenuto il finanziamento e la leadership di questo progetto che, sono sicuro, riusciremo a portare al successo, garantendo l’applicazione di nuove e innovative soluzioni tecnologiche. Voglio ringraziare da subito il team di lavoro che abbiamo costituito, professionisti altamente qualificati e con grande esperienza che sapranno ottenere i massimi risultati”.

Giancarlo Micheletti, CTO Datalogic S.p.A e responsabile del progetto Select, ha dichiarato:
“Datalogic è riuscita a diventare un’azienda leader e un punto di riferimento a livello mondiale nei propri settori di competenza, grazie alla volontà di accettare e superare le sfide, in particolare quelle tecnologiche. Select rappresenta un’importante opportunità per la nostra azienda e per i partner di questo progetto, per fare un passo in avanti nella ricerca delle più efficienti modalità di gestione della catena logistica, a tutto vantaggio del progresso tecnologico e dello sviluppo economico”.

Oltre che da Datalogic, il consorzio SELECT è composto da:

ARMINES (Francia): è un’organizzazione no-profit specializzata nel contractual research (ricerca per contratto) a favore di istituzioni accademiche. Armines vanta un’ampia esperienza accumulata grazie a cooperazioni di alto livello come quella con l’ENSTA ParisTech (École Nationale Supérieure de Techniques Avancées), i cui ricercatori parteciperanno attivamente al progetto Select.

CEA-LETI (Francia): è il centro leader in Europa nel campo delle ricerche in microelettronica, microtecnologia e nanotecnologia. CEA-LETI impiega circa 1.000 persone e deposita annualmente circa 200 brevetti. È parte di CEA, la commissione francese sull’energia atomica e energia alternativa.

CEIT - Centre of Technical and Research Studies of Gipuzkoa (Spagna): è un centro di ricerca no-profit fondato dall’Università di Navarra nel 1982, con l’obiettivo di portare avanti ricerche nel campo dell’applicazione industriale, anche grazie alla collaborazione con centri R&D aziendali.

CNIT- Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Telecomunicazioni (Italia): è un'organizzazione no-profit costituita da 37 Università italiane. Fondato nel 1995 e riconosciuto dal Ministero dell’Università e della Ricerca, il consorzio ha lo scopo di coordinare e promuovere attività di ricerca teorica e applicativa e svolgere formazione avanzata nel settore delle telecomunicazioni. Ogni membro è impegnato nell'ambito della progettazione, realizzazione e gestione di apparati, sistemi e servizi nel settore delle telecomunicazioni.

FRAUNHOFER IIS (Germania): è l’istituto di ricerca più importante del Fraunhofer-Gesellschaft. Fraunhofer IIS, riconosciuto per i suoi programmi di ricerca nella microelettronica, nelle IT, nelle telecomunicazioni, nelle tecnologie audio e multimedia, digital radio, digital cinema, navigazione satellitare, ingegneria medica, logistica automazione meccanica e industriale.

NOVELDA AS (Norvegia): è un’azienda nata nel 2004 come spin-off dell’Università di Oslo con la quale continua a mantenere un forte legame. Novelda AS opera nel settore della Microelettronica e in particolare è specializzata in “nanoscale wireless low-power technology”.

ORIA (Slovenia): è un’azienda slovena che opera con attività di consulenza e soluzioni applicative nei campi dell’e-logistics, e-energetics (gas e altre fonti di energia) e altre applicazioni e-business . Oria opera dal 1988 ed impiega 35 ricercatori.