Datalogic festeggia i primi 40 anni e rinnova il proprio impegno per garantire innovazione e standard elevati nel settore dell’identificazione automatica

Datalogic S.p.A. (Borsa Italiana S.p.A.: DAL), leader mondiale nell’identificazione automatica e uno dei principali fornitori di soluzioni globali nonché produttore di lettori di codici a barre, di mobile computer per la raccolta dati e sistemi di visione, festeggia i primi 40 anni di vita e rinnova il proprio impegno per la creazione di soluzioni e prodotti di qualità.

 

L’aver raggiunto questo traguardo da “global expert”, riconosciuto in tutto il mondo, nelle tecnologie di identificazione automatica, è la dimostrazione della competenza di Datalogic nell’offrire ai propri clienti soluzioni globali affidabili e innovative.

 

Fin dagli esordi nel settore dei sensori ottici destinati all’automazione, Datalogic è cresciuta rapidamente divenendo nel giro di pochi anni, una presenza importante nel mercato internazionale. Già leader europea nel settore delle applicazioni industriali negli anni 80, Datalogic oggi opera direttamente in 30 nazioni e vende i suoi prodotti in più di 100 paesi tra Europa, Nord America, Sud America e Asia Pacifico.

“Il segreto del nostro successo e del forte incremento delle vendite è la capacità di conoscere i clienti e capire le loro esigenze" ha dichiarato Mauro Sacchetto, Amministratore Delegato del Gruppo Datalogic.

 

La crescita significativa che ha caratterizzato Datalogic è il risultato del consolidamento dei mercati esistenti, dell’espansione di quelli emergenti e dell’attuazione di politiche in materia di efficienza e innovazione. Strategica è stata anche l’attività di R&D, nel solo 2011 sono stati investiti oltre 26 milioni di euro.

 

“Abbiamo di fronte a noi un eccezionale potenziale di crescita grazie alla lunga esperienza accumulata in questi 40 anni nell’offrire soluzioni ad alto valore aggiunto e all’avanguardia. Inoltre, grazie alle recenti acquisizioni che hanno consentito di raddoppiare la presenza nel settore dell’automazione industriale, Datalogic è in grado di allargare la già consistente gamma di prodotti e soluzioni studiati e realizzati sulle specifiche esigenze dei mercati serviti" ha aggiunto Mauro Sacchetto.

 

Secondo l’Amministratore Delegato del Gruppo, gli ottimi risultati raggiunti in questi anni sono anche dovuti alla capacità dell’azienda di condividere con altri le sfide ed i successi che si sono presentati lungo il cammino: “La dedizione e l’impegno di chi ha lavorato con noi in tutti questi anni hanno un valore immenso, esattamente come l’incoraggiamento ed il sostegno costante che i nostri clienti, partner e fornitori ci hanno sempre garantito”.

 

Oggi Datalogic è in grado di offrire ai propri clienti soluzioni complete che massimizzano il valore per l’utilizzatore finale, combinando efficienza e velocità. L’azienda collabora con più di mille partner in tutto il mondo e vanta rapporti pluriennali con i più importanti rivenditori, corrieri e costruttori di automobili, oltre che con operatori di logistica e trasporto. I prodotti e le soluzioni della società vengono utilizzati in oltre un terzo dei supermercati e dei punti vendita di tutto il mondo, oltre che negli aeroporti, negli ospedali, negli uffici postali e dai corrieri.

Una visione per il futuro, ora condivisa dalle oltre 2.400 persone motivate e determinate che lavorano in Datalogic, che unisce le esperienze passate, quelle presenti, le motivazioni, i cambiamenti e le grandi sfide, con un costante impegno verso l’innovazione. Una visione che non si allontana di molto da quella espressa nel 1972 da Romano Volta, fondatore e Presidente di Datalogic. Romano Volta ha dichiarato: “dopo 40 anni sono immensamente orgoglioso di tutto quello che abbiamo realizzato. Tutte le persone che collaborano con Datalogic, dal personale ai partner, dai fornitori ai clienti, sono i protagonisti di un mondo in movimento, che cambia e si evolve continuamente. Questo è il nostro futuro e insieme inizieremo un nuovo viaggio verso altre innovazioni e nuovi progressi tecnologici. Sono sicuro che affronteremo le nuove sfide con lo stesso entusiasmo di sempre e raggiungeremo nuovi importanti traguardi. Penso al successo, uguale se non maggiore, che riusciremo a ottenere nei prossimi 40 anni”.